... home
... noi siamo
... manifesto
... contatti
... altre iniziative


MANIFESTO ANTISPECISTA



Ogni giorno
vengono distrutti
151 Kmq di foresta;
scompare una specie vivente;
sono macellati 163
milioni di animali;
si inquinano le
acque e l’aria con i
veleni delle attività
umane.



Ogni anno
 in Italia 1 milione
di animali è
torturato nei
laboratori della
vivisezione; 100
milioni sono uccisi
dai cacciatori.
Difendi la vita.
Difendi gli habitat.
Il tuo pensiero e il
tuo stile di vita
contano.

Ogni giorno vengono distrutti 151 Kmq di foresta; scompare una specie vivente; sono macellati 163 milioni di animali; si inquinano le acque e l’aria con i veleni delle attività umane. Ogni anno in Italia 1 milione di animali è torturato nei laboratori della vivisezione; 100 milioni sono uccisi dai cacciatori. Difendi la vita e gli habitat, il tuo pensiero e il tuo stile di vita contano.

 

L’antispecismo (o non-specismo) è un principio etico e politico, un modello culturale - che si oppone alle condotte umane che rivelano e generano discriminazioni di specie, squalificando i non-umani a meri oggetti di produzione, d’uso e di consumo, da cui ricavarne utilità, piacere o profitto.

La discriminazione di specie si compie ogni giorno secondo infiniti rituali violenti, diretti, ed in modi silenti, indiretti. Si celano dietro le pareti nivee dei laboratori, quelle imbrattate dei mattatoi, negli allevamenti, dietro sbarre, gabbie, catene, reti di contenimento o di cattura. Si nascondono nel gioco della caccia, nelle abitudini alimentari, nella vanità della cosmesi, nel capriccio di un indumento, persino nelle feste paesane.

L’antispecismo considera gli esseri viventi nella loro condizione sensibile e cosciente e persegue l’obiettivo di tutelare le soggettività - prima ancora delle comunità dei gruppi o delle specie - con il riconoscimento del diritto alla vita, all’integrità fisica ed etologica, a non subire violenze, né abusi, a non soffrire. La consegna della soggettività, politica e giuridica, implica la cancellazione dello sfruttamento e del dominio dell’uomo sugli altri esseri viventi, la salvaguardia degli habitat, la conservazione della biodiversità.

L’antispecismo rifiuta il doppio standard morale specista (retaggio di millenarie prevaricazioni) che stabilisce regole etiche garantiste, sceglie a quali esseri applicarle e con quale grado di considerazione morale. La selezione dei gradi di tutela asserisce un pericoloso arbitrio: se ogni essere senziente può essere degradato a “cosa”, sfruttato e ucciso, dove si colloca e chi decide il punto di demarcazione?

Le conseguenze dell’arbitrio si fanno più vicine e comprensibili quando lo sguardo si sposta al livello intraspecifico umano. Innumerevoli individui e popoli vivono afflitti da forme di aggressione e di dominio dell’uomo sull’uomo: spoliazione di patrimoni comuni e di culture, sfruttamento, disuguaglianze, privazione delle libertà, discriminazioni di etnia, di origine, di sesso, di status, nel lavoro e nel pensiero.

Lo specismo efferato degli umani sugli animali e lo specismo oppressivo e complice degli umani sugli umani, rappresentano due lati del medesimo problema: il radicamento secolare dell’ideologia del dominio e del potere. Contro di esso agisce, con realismo e speranza, una possibile soluzione comune. Profonda, ma non inconseguibile. Una rifondazione etica e storica, un’inversione di valori, dall’antropocentrismo al biocentrismo, dalla negazione alla valorizzazione del “diverso”.

 

Le Associazioni:
Animal Liberation                                Lilia Casali
ANPANA                                              Chiara Dal Fabbro
Bolognazoofila                                    Paola Arbizzani                                              
La Compagnia degli animali                Lina Venturi,Guidina Fideghelli                      
Cruelty Free                                        Maurizio Pianazzi
LAC                                                     Carla Carrara                         
LAV Bologna                                       Annalisa Amadori                               
Lega Naz.le Difesa del Cane Bologna Annamaria Scarani                 
LIDA Bologna                                      Gianfranco Kolletzek                          
LIPU Bologna                                      Nadia Caselli                                      
OIPA Bologna                                     Paolo Venturi                                     
Quelli della Notte                                Thea Mondini                                     
WWF Bologna                                     Angelo Michelucci       

                          

 
 





PROMUOVIAMO L’ETICA NON SPECISTA DEL DIRITTO ALLA VITA, ALLA LIBERTÀ, ALL’INTEGRITÀ DI TUTTE LE FORME VIVENTI, SENZA PREGIUDIZI. DIFENDIAMO LA DIVERSITÀ BIOLOGICA E GLI HABITAT NATURALI.
abolizionecaccia.it Animal Liberation Bolognazoofila.org La compagnia degli animali legadelcane.org lida.it lipu.it oipaitalia.com Quelli della notte wwf.it www.lav.it Pianeta ZetA Cruelty free